lunedì, Luglio 15, 2024
spot_img
HomePiù MagazineDESTINAZIONE SUCCESSO: INTERVISTA ALLA BAND FRAMMENTI

DESTINAZIONE SUCCESSO: INTERVISTA ALLA BAND FRAMMENTI

Dal trionfo sul palco del Roma Music Festival 2023 fino alle…stelle ? Certamente questo è il percorso sul quale stanno viaggiando i Frammenti, la band che ha vinto l’ultima edizione del Rmf con il brano “Inferno e Paradiso” una ballata a tempo di soft rock.

Come è nata l’idea di scrivere una canzone dal titolo “Paradiso e Inferno”?

É nata dalla necessità di ricordarci che dobbiamo essere onesti con noi stessi mentre rincorriamo il nostro obiettivo, senza lasciarci trascinare dalle circostanze contrapposte, il “Paradiso e Inferno”, che attraversiamo nella quotidianità della vita. 

Qual è il significato dietro il testo del brano e quali temi volete comunicare attraverso la vostra musica ed in particolare con questo brano?

Ognuno di noi ha una propria visione del bene e del male, del paradiso e dell’inferno. Ti immagini una chiara linea di separazione tra le due parti, così da poter scegliere più facilmente dove stare. Ma nella vita scopriamo che dentro di noi questo confine non è sempre così nitido come lo immaginiamo. Ci sono momenti in cui vedi giusto e sbagliato nella stessa azione, buono e cattivo nella stessa persona, paradiso e inferno nella stessa emozione. Il piano si inclina e non riesci a scegliere da che parte stare, i pensieri prendono velocità e l’unica soluzione è aggrapparsi alle proprie sensazioni. È in questi momenti che ti salvano i sogni perché non c’è inferno che tenga se segui quello in cui credi. Questo è ciò che vogliamo trasmettere con “Paradiso e Inferno”.

La nostra scrittura nasce molto “di pancia”, spesso partendo da quello che nella quotidianità ci colpisce, senza avere una idea di partenza studiata a tavolino. L’ importante è che ogni canzone che scriviamo sia sempre una espressione genuina del messaggio che vogliamo condividere, che sia descrivere una mela o l’amore più grande della nostra vita.

Come è stato il processo di scrittura della canzone? Chi ha contribuito alla creazione del testo e della musica? E degli arrangiamenti?

Le nostre canzoni nascono nel modo più naturale, tutto “made in Frammenti”. Si parte da un’idea che spunta all’improvviso mentre fai la spesa, cucini o stai correndo e di solito viene registrata su una nota vocale sul momento per non lasciarsela sfuggire. Poi la riprendiamo accompagnandoci con una chitarra o un pianoforte, per cercare la giusta “stanza” sonora e lavorare sul testo. Questo è ciò che è successo anche per “Paradiso & Inferno” dove però si è aggiunto anche un terzo livello, la produzione musicale di Orpheus (aka Matteo Passarelli) che ha saputo elevare ulteriormente la dimensione sonora del brano. 

Quali influenze musicali hanno ispirato il vostro sound in questa particolare canzone?

Non è facile rispondere a questa domanda, per questo brano abbiamo rivoluzionato il modo di costruire la musica intorno ad un testo. Partendo da una traccia molto essenziale di chitarra e voce con il supporto di Orpheus abbiamo lavorato molto alla costruzione di strati armonici e ritmici cercando di salvaguardare l’anima cantautorale del brano senza rinunciare però al sound attuale del contesto pop italiano. Sicuramente il Sanremo23 ci ha trascinato come un fiume in piena, siamo partiti con l’arrangiamento proprio nei giorni successivi al festival! 
Come descrivereste il vostro stile musicale complessivo e come si posiziona questa canzone dalle altre nel vostro repertorio?

Onestamente non abbiamo una vera e propria definizione del nostro stile, ci piace descriverlo parlando di “suono in evoluzione”. Ogni brano, ogni produzione nasce da un viaggio che facciamo appoggiandoci sempre a un team di professionisti con cui lavoriamo e cerchiamo nuovi stimoli musicali, questo ci permette di essere sempre in corsa cercando di avvicinarci quanto più possibile a quel sound che porta il nome di Frammenti. Per questo motivo “Paradiso e inferno” è la nostra ultima identità sonora, punto di partenza per le nuove sperimentazioni che faremo per i prossimi brani.


C’è una storia interessante dietro la registrazione di “Paradiso e Inferno”? Quali sfide avete affrontato durante il processo di produzione?

È un brano che ha segnato un importante momento di trasformazione del progetto delle collaborazioni creative. La sfida più grande è stata lavorare da remoto con collaboratori che non avevamo mai conosciuto dal vivo, già noi due viviamo in posti diversi (Perugia e Roma) ci siamo trovati a dover gestire la produzione a Pescara (Orpheus) con chitarre dalla Puglia (Luigi Pistillo che ringraziamo) chiudendo il master in Emilia Romagna presso La Maestà di Giovanni Versari, insomma queste note hanno girato mezza Italia ancora prima di uscire allo scoperto!

Questa sfida è stata allo stesso la soddisfazione più grande, abbiamo visto crescere in modo esponenziale la forza sonora del brano grazie alla sensibilità artistica di tutte le persone coinvolte.


Esiste un video di questo brano? Il brano è’ reperibile sulle piattaforme?

Assolutamente si! Il brano è disponibile da ottobre su tutte le piattaforme streaming (Spotify, Apple Music, Amazon Music, Deezer, etc.) e la sua uscita è stata accompagnata dal video pubblicato nel nostro canale YouTube FrammentiVevo girato insieme al super team di produzione  “Papos Film Maker”.


Qual è il stato vostro approccio alla performance live di “Paradiso e Inferno” durante il Roma Music Festival? 

Come sempre è stato un viaggio pieno di energia’ per noi  partecipare a festival importanti e ben organizzati come RMF è sempre bello, ci da l’opportunità di confrontarci con artisti davvero in gamba e strutture di livello. Il momento prima di salire sul palco poi è un pò come il silenzio prima della tempesta, sei carico di adrenalina ed è una sensazione che amiamo davvero. Ad amplificare il tutto poi, ha contribuito la presenza di una giuria davvero di qualità, capitanata dal Maestro Amedeo Minghi.


Parlateci del vostro processo creativo in generale. Come trovate ispirazione per scrivere e comporre la vostra musica?

Le nostre canzoni nascono nel modo più naturale, tutto “made in Frammenti”. Si parte da un’idea che spunta all’improvviso mentre fai la spesa, cucini o stai correndo e di solito viene registrata su una nota vocale sul momento per non lasciarsela sfuggire. Poi la riprendiamo accompagnandoci con una chitarra o un pianoforte, per cercare la giusta “stanza” sonora, lavorare sul testo e infine, girare al produttore con cui andremo ad arrangiare il brano.


Come avete scelto il titolo “Paradiso e Inferno” per la canzone? Ha un significato particolare per voi questo titolo ?

Il titolo ci ha convinto subito perché sono due parole collocate all’interno del testo, che esternano facilmente il senso del brano; quindi, appena chiuso il testo ci siamo resi conto che non poteva intitolarsi diversamente.


Quali sono i vostri prossimi passi dopo il lancio di questa canzone? State lavorando su un album o avete altri progetti in cantiere?In questo periodo continua la promozione del singolo Paradiso e Inferno, stiamo finalizzando lo spettacolo live con la band e già lavorando anche per il lancio prossimo singolo. Nel frattempo stiamo partecipando a numerosi concorsi, per citarne alcuni stiamo andando avanti nelle selezioni di “Una Voce per San Marino”, al Tour Music Fest, al festival “Je so Pazzo” e tanti altri sono in partenza…insomma questo 2024 è partito a pieno regime! Per rimanere aggiornati seguiteci sui nostri canali social ( IG, FB, Tiktok, Threads) dove ci trovate con “frammenti.music” o sul nostro sito frammentimusic.


Infine, c’è qualcosa che vorreste dire a chi ascolterà “Paradiso e Inferno” per la prima volta? 

Chiudi gli occhi e…buon ascolto!

Autore

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Most Popular

Recent Comments